diminuisce la dimensione del carattere aumenta la dimensione del carattere


Autore Topic: Frammenti...  (Letto 6546 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ForzaSòle

  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1921
  • Sesso: Femmina
Frammenti...
« il: Giugno 19, 2013, 04:31:11 am »
Chi, ancora studente liceale o ragazzo, non ha avvertito quel fascino misterioso che - attraverso la poesia- salda in modo così fecondo le parole all'esistenza? La illumina e le dà un senso; la rispecchia e la rende suscettibile di essere accettata. Chi seppure confusamente non ha intuito di quale arcano potere fossero  dotate quelle parole? Eppure quasi sempre capita che ben altre ragioni pratiche conducano altrove le nostre vite ; che ben altre scelte ci allontanino da tale illuminazione originaria che avrebbe potuto offrire chissà quali insospettate prospettive al nostro sentire le cose.
Poi, dopo decenni, può capitare  - come è capitato a me - di ripescare , nascosta e dimenticata, la cartelletta  autografa di questi suoi primi "esercizi di poesia" ai quali non c'è stato seguito....
La sorpresa è stata pari all'emozione ! All'improvviso avevano il potere di evocare un passato rimosso, emozioni disperse , sentimenti sfioriti. La loro freschezza percettiva di allora è pari alla nostalgia che ogni giovinezza sempre si trascina dietro.
Così , per questo "profumo " ritrovato, ho pensato di aprire questo post, dove - senza ambizione d'essere capaci e bravi poeti- possa  , chi vuole  , offrire un "frammento " di  sè , uno stato d'animo  annotato su un post-it , la fotografia di un'emozione ....

Il primo frammento ( di uno bravo... ) lo inserisco qua, nella "proposta"  del thread e lo dedico a tutti noi "ragazzi " un po' ribelli   ....



I ragazzi ribelli si sono inteneriti con l’età
si emozionano leggendo poesie,
camminano piano davanti agli armadi del passato
hanno perso il piacere degli appuntamenti
e invecchiano con una certa eleganza,
non chiamano le loro fidanzate “ragazza”
le chiamano cuore mio,
hanno imparato a lavare la biancheria, a stirare e piegare
con una grande maestria
ognuno dei propri errori,
ai ragazzi ribelli l’amore non toglie il sonno
ma non potrebbero vivere un solo giorno senza amare,
barano con il tempo ma hanno i giorni contati.
I ragazzi ribelli sanno che non torneranno a camminare
su nessuno dei propri passi
per questo adesso ogni carezza è sempre la prima
e ogni bacio l’ultimo bacio.
Non seguono nessuno e non si lasciano seguire
sono a disagio di fronte all’ambizione
amano le cause perse
e nuotano controcorrente.
I ragazzi ribelli con l’età prendono pastiglie che non li drogano
droghe che non li uccidono
e muoiono un poco ogni giorno
senza perdere né nascondere
il riflesso selvatico dei loro occhi.
I ragazzi ribelli hanno imparato a partire senza dire addio
vanno via senza fare rumore né lasciare traccia
soli, sempre soli

con il mondo dentro.

UBERTO STABILE, I ragazzi ribelli, da "Cien días de mayo"
« Ultima modifica: Giugno 19, 2013, 04:46:10 am da ForzaSòle »
Per me i soli che esistono sono i pazzi, quelli che sono pazzi di vita, di parole, di salvezza, quelli del tutto e subito; quelli che mai sbadigliano o dicono un luogo comune, ma bruciano, bruciano, bruciano come favolosi fuochi artificiali che esplodono,altissimi, tra le stelle ...
Kerouac

Offline ForzaSòle

  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1921
  • Sesso: Femmina
Re:Frammenti...
« Risposta #1 il: Giugno 19, 2013, 04:33:59 am »
Sono come

Sono
come la festa senza parenti,
come la vita senza amici,
com'è la discesa senza appigli.
Sono come una formica
sola su un'aia
di cemento bianco

( Cinzia 1976)
Per me i soli che esistono sono i pazzi, quelli che sono pazzi di vita, di parole, di salvezza, quelli del tutto e subito; quelli che mai sbadigliano o dicono un luogo comune, ma bruciano, bruciano, bruciano come favolosi fuochi artificiali che esplodono,altissimi, tra le stelle ...
Kerouac

Offline Dugongo

  • Full Member
  • ***
  • Post: 128
Re:Frammenti...
« Risposta #2 il: Giugno 20, 2013, 06:35:15 am »
Bello questo post!
Lascio un frammento.

Paura di luna,
chiara e lucente
sospesa
a far fredde le cose
col tocco di un raggio.

Piero 2010
E per tutti il dolore degli altri  è dolore a metà. (Fabrizio De André) ...

Offline mariazzurri

  • Newbie
  • *
  • Post: 42
Re:Frammenti...
« Risposta #3 il: Giugno 21, 2013, 06:19:23 am »
Colgo l'occasione del post,anche se sono fuori tema e mi scuso ,per salutare dugo superpapà :) e augurargli tanta felicità!


"le mie due vite"

La prima ,il percorso stabilito:decisa da altri,ineluttabile,senza
scelte,preordinata,per alcuni migliore,per altri spietata,non ha
sbavature,nasci e non decidi,muori e non hai scelta.
È un tunnel in cui ti ci buttano e devi percorrerlo tutto,il tempo non
ha valore,sono solo frazioni,di frazioni,di frazioni......di
infinito.......
È la vita che capita ad agnuno di noi,ognuno ha il suo tunnel da
percorrere.

La seconda:è quella in cui posso fare scelte,quella che cerco faticando
di adattare al mio "tunnel",andare a dx o a sn,fermarmi e
limitarmi a guardare le pareti che mi scorrono accanto o rischiare e
tirare qualche leva che ho sui comandi.Sono tutte arancione o rosse è
sempre rischioso usarle e una volta tirate non si torna indietro,la
retromarcia non esiste.Mi sento una macchinina su di un ottovolante,ma
amo il rischio e mi ci butto sulle leve!
Poi ne scopro una verde!È una sola,è tutta mia!La prima vita non la può
neppure sfiorare o guardare!
È il mio pensiero......è LIBERO!
Guai a chi osa TOCCARLO!
(mari....senza data)

Offline ForzaSòle

  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1921
  • Sesso: Femmina
Re:Frammenti...
« Risposta #4 il: Giugno 21, 2013, 07:03:34 pm »


Lapide

O tu che passi
onora  il sonno di chi qui giace.
ascolta  il vento,
guarda  il sole
o porgi il viso
alla pioggia che bagna
ma rispetta chi da qui
ha catturato  le stelle
nel suo pensiero,
ha volato l'infinito spazio
e ora attende di sapere
se egli è Dio o Dio l'aspetta.
Un milione di volte per un miliardo
la stella che illumina deve brillare o morire
prima che sia Luce.
Non turbare quest'attesa,
O tu che passi.


( Cinzia 1997)
« Ultima modifica: Giugno 21, 2013, 07:07:54 pm da ForzaSòle »
Per me i soli che esistono sono i pazzi, quelli che sono pazzi di vita, di parole, di salvezza, quelli del tutto e subito; quelli che mai sbadigliano o dicono un luogo comune, ma bruciano, bruciano, bruciano come favolosi fuochi artificiali che esplodono,altissimi, tra le stelle ...
Kerouac