diminuisce la dimensione del carattere aumenta la dimensione del carattere


Autore Topic: Deprimente ...  (Letto 2061 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ForzaSòle

  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1921
  • Sesso: Femmina
Deprimente ...
« il: Agosto 28, 2015, 09:07:55 pm »
Deprimente. Non mi viene in mente altro, al momento, a parte termini poco urbani da utilizzare in pubblico. Lo spettacolo ( o il dramma, dipende) offerto dalla politica italiota alle prese (verbali) con il fenomeno dell'esodo biblico di intere popolazioni che fuggono da posti nei quali la vita vale meno di nulla è allucinante. Questi mentecatti - che di tali si tratta, fuori da ogni dubbio - passano le giornate a cercare di sgambettare il presunto avversario accusandolo di non fare nulla per risolvere il problema dei "clandestini" (termine caro al Salvini con la felpa anche d'estate) o a Libero, che di libero ha solo il nome, o al Giornale, che sono certo Montanelli incenerirebbe volentieri, o a Brunetta, il rissoso e francamente insopportabilmente spocchioso portavoce ( ma quale voce...) di Forza Italia, e ai millanta altri che parlano di solito a vanvera, spesso sparando grosse idiozie. Siamo di fronte ad un esodo di proporzioni bibliche, poco ma sicuro. Talmente serio come fenomeno che adesso anche chi storceva il nasino con sufficienza di fronte alle nostre proteste per la mancanza di aiuto da parte dell'Europa adesso strilla che l'Europa deve intervenire per cercare di arginare e governare un fenomeno di dimensioni colossali. Tipo Merkel, per intenderci. E altri che pensavano di essere fuori tiro, Cameron e compagnia bella. Invece siamo tutti coinvolti, dalla punta dei capelli fino ai piedi. Ma non ci viene mica in mente di metterci a discutere proposte concrete da fare in sede europea per imbrigliare e regolamentare le cose. Ci mancherebbe altro. Il massimo livello che riusciamo a raggiungere sono gli insulti nei talk show televisivi o nelle interviste ai giornali. Certi che posizioni senza capo né coda come quella della Lega solletichino la parte peggiore dei nostri concittadini, spaventati dalla invasione delle cavallette, dai neri che avanzano a schiere infinite, pronti a rapinarci e violentare le nostre donne. La realtà è totalmente diversa, come sempre accade, ma nessuno ce la racconta così com'è. I dati dicono altro. Gli stranieri in Italia sono poco più di 5 milioni e mezzo, ossia l’8% della popolazione. Solo 300 mila sono gli irregolari. Il Regno Unito è il paese europeo al primo posto per numero di nuovi immigrati con circa 560.000 arrivi ogni anno. Seguono la Germania, la Spagna e poi l’Italia. Gli immigrati ci pagano le pensioni. Nel 2025 gli stranieri pensionati saranno uno ogni 25, mentre gli italiani pensionati sono oggi 1 su 3. I contributi versati dagli stranieri (circa 9 miliardi) oggi servono a pagare le pensioni degli italiani. Ma queste quisquilie nessuno te le dice. Più facile strillare "contro". Dicendo fregnacce, pigliando per il naso gli Italioti pronti a bersele tutte. Non ho capito se gente come Salvini o Borghezio sia in mala fede o veramente fuori di zucca. Forse tutte e due le cose. Resta il fatto che occorre dare un senso alla cosa, occorre respingere chi non sta fuggendo da una guerra, da una persecuzione, dalla fame da quelli che cercano solo di fare i furbi. Ma bisogna che capiamo che gli immigrati sono ricchezza, per la nostra europa che sta invecchiando senza rimedio. Non occorre costruire muraglie per rinchiuderci dentro noi e lasciarli tutti fuori, solo certi imbecilli pensano che questa sia la via maestra. Ma di imbecilli se ne fabbricano in continuazione, a quanto pare.
Per me i soli che esistono sono i pazzi, quelli che sono pazzi di vita, di parole, di salvezza, quelli del tutto e subito; quelli che mai sbadigliano o dicono un luogo comune, ma bruciano, bruciano, bruciano come favolosi fuochi artificiali che esplodono,altissimi, tra le stelle ...
Kerouac