L’iniziativa ha il patrocinio della Provincia di Benevento – Assessorato alle Politiche Sociali ed è organizzata dalla Us Acli di Benevento. Gode anche della promozione del Coni e del Comune di Benevento.

 

“Sono ben note – spiega una nota stampa – i benefici effetti di un rapporto di relazione soprattutto tra i bambini diversamente abili e il cavallo ai fini di processi di riabilitazione fisica (la cosiddetta ‘ippoterapia’), ma anche tra lo stesso quadrupede e i piccoli normodotati per la loro migliore crescita psico-fisica. Ed è appunto questa relazione che si intende approfondire in questa due giorni, curata da Petronilla Liucci referente per Salute e Benessere dell’Us Acli provinciale, e che è già oggetto di studio e ricerca da parte di alcune scolaresche”.


Il primo appuntamento di “Tutti insieme a cavallo” è per le ore 9.30 del prossimo giovedì 14 febbraio al “Centro Ippico Adriana” in Contrada Coluonni di Benevento: qui, si concentreranno, accolti dallo psicologo Mauro Pulzella, dal vice presidente nazionale USAcli Antonio Meola e dal presidente provinciale Acli Michele Fusco, i bambini del Circolo Didattico Sant’Angelo a Sasso di Benevento e delle Associazioni dei diversamente abili e degli allievi delle Scuole Superiori.


Seguirà un workshop per l’alfabetizzazione dei bambini a cavallo con i tecnici della riabilitazione equestre Michele Ruscitto e Carmela Rillo, nonché di Adraiana Donatiello e dello staff tecnico del Centro Ippico. Infine tutti i bambini partecipanti saranno premiati dal presidente provinciale del Coni Mario Collarile.

Il giorno successivo, venerdì 15 febbraio, all’Auditorium “Gianni Vergineo” del Museo del Sannio, con inizio alle ore 9 è invece in programma un workshop informativo con le relazioni di tecnici ed esperti sul valore del rapporto tra l’essere umano e il quadrupede.


Redazione del Vaglio

www.ilvaglio.it